La sessione estiva risulta essere, per molti universitari, una fase piuttosto difficile da affrontare e durante la quale, per il caldo, per la distrazione e altri svariati motivi, si torna a casa con bassi risultati o, in casi peggiori, con risultati del tutto assenti. Spesso, a rendere insostenibile il peso della sessione estiva, contribuisce anche la non organizzazione dello studio, un fattore che risulta essere estremamente importante al fine di raggiungere i propri obiettivi e superare, in questo modo, la fase cruciale dell’esperienza universitaria. Con questo articolo capiremo come organizzare al meglio lo studio ed essere efficienti anche durante l’estate.

1. Ritagliati un tuo spazio

Mantenersi concentrati è difficile se si sta studiando in un ambiente pieno di persone e confusione. Il primo passo da compiere, dunque, è ritagliarsi un proprio spazio in cui agire indisturbati, un angolo della propria abitazione in cui poter restare da soli. All’interno di questo spazio non deve esserci nulla che può deviare la nostra attenzione dallo studio: né computer, né console, né cellulare. Anzi, il cellulare è preferibile spegnerlo, perché è frustrante guardare le storie degli amici fare cose mentre si è rinchiusi a casa, non trovi?

2. Sii determinat*

La determinazione è fondamentale per affrontare lo studio in maniera positiva. Occorre credere in se stessi, essere convinti di potercela fare, essere determinati a farcela, appunto. Non scoraggiarti e non demotivarti, partiresti con il piede sbagliato e a lungo andare questa demotivazione può trasformarsi in frustrazione e a risentirne sarà proprio lo studio.

3. Organizza il materiale

Organizza il materiale da studiare, revisiona gli appunti e controlla se manca qualcosa. Prepara i libri di testo e sfogliali, dovrai pur farti un’idea di cosa stai per studiare. Armati di post-it colorati, adesivi, matite ed evidenziatori, renderanno lo studio un’esperienza più divertente.

4. Fissa un obiettivo

Dopo aver organizzato il materiale da studiare, occorre prefissarsi un obiettivo: quanti capitoli studierai oggi? stabilisci il numero di pagine che vuoi studiare in un giorno e distribuiscile nel corso della giornata, dividile tra la mattina ed il pomeriggio. Progetta l’intera preparazione dell’esame: entro che giorno hai intenzione di concludere la fase preparatoria dello studio? quanti giorni di ripetizione generale vorrai concederti? Presta attenzione nel non caricare troppo le giornate, o finirai col stressarti subito. Distribuisci lo studio in maniera omogenea.

5. Concediti delle pause

Di tanto in tanto, concediti delle brevi pause e bevi molta acqua. Il cervello ha bisogno di essere idratato e di rigenerarsi. Concediti anche del tempo libero: sessione estiva non significa solo ed esclusivamente studiare, significa anche svagarsi, senza però perdere d’occhio il proprio obiettivo. Bisogna saper conciliare lo studio ed il divertimento, per questo motivo l’organizzazione dello studio e il raggiungimento degli obiettivi giornalieri e/o settimanali risulta essere fondamentale.

6. Studia in compagnia

E’ bello sapere di non essere i soli a dover affrontare la sessione estiva. Considera la possibilità di studiare in compagnia di un amico alle prese con lo stesso esame, confrontatevi. Se, come me, sei una persona che tende a rendere meglio se studia in perfetta solitudine, considera comunque la possibilità di una ripetizione in compagnia, magari qualche giorno prima della data d’esame. In questo modo non solo si renderà la ripetizione un momento meno noioso, ma ci si potrà anche schiarire le idee su eventuali argomenti e confrontarsi.